Bimbi in aula dopo il lockdown, a Cagliari scuole dell’infanzia al via il 14 settembre

Il Comune si prepara all’avvio dell’anno scolastico. Alla scuola primaria via allo scaglionamento degli ingressi. Per il servizio mensa che partirà a ottobre spunta l’ipotesi “lunch box” (il pasto monoporzione da consumare in classe)

Scuole dell’infanzia al via a Cagliari il 14 settembre. Mentre il Comune cerca soluzioni pratiche per gli ingressi a scuola (che dovranno essere a scaglioni) e per la mensa che per le scuole primarie. Il servizio ripartirà a ottobre, ma spunta l’ipotesi lunch box: il pasto monoporzione da consumare in classe.

Oggi nel corso della commissione Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili, è stata ascoltata l’assessore Rita Dedola, sulla situazione nelle scuole in vista dell’imminente inizio dell’anno scolastico.

Tra i nodi più spinosi quello degli ingressi, che dovranno essere probabilmente scaglionati per evitare possibili assembramenti durante le fasi di ingresso e uscita dagli istituti, ma ancora non ci sono indicazioni di massima sui margini d’orario e sugli intervalli tra una fase e l’altra. Si è parlato anche del servizio mensa, che, salvo imprevisti, inizierà regolarmente ad ottobre come ogni anno.  In caso di emergenza però si potrà utilizzare il “lunch box”, cioè il consumo del pasto in classe servito in monoporzioni.

Si è discusso anche del servizio bus. Infatti, secondo le linee guida del CTS, per gli scuolabus è previsto un riempimento dei mezzi non superiore all’80% dei posti consentiti dalla carta di circolazione dei mezzi stessi. Per i viaggi che durano al massimo quindici minuti, invece, si può attivare alla capienza massima del mezzo. L’assessorato è in costante contatto con i Dirigenti Scolastici e la Regione per organizzare al meglio e in sicurezza il rientro degli alunni cagliaritani nelle scuole.

“A tal proposito, qualche giorno fa, ho presentato in qualità di Presidente della Commissione Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili, insieme ai Consiglieri di maggioranza, con la firma anche della collega dell’opposizione, la Consigliera Camilla Soru, una richiesta di dibattito sulla scuola e sule strutture educative della Città di Cagliari che verrà portato a breve all’attenzione dell’Aula”, ha dichiarato Roberta Perra, consigliera comunale della Lega e presidentessa della commissione, “l’inizio del nuovo anno scolastico non sarà semplice, tutti i Comuni navigano a vista, perché sin dall’inizio dell’emergenza Covid-19, le varie indicazioni e linee guida riguardanti il mondo della scuola, dettate dal Governo Nazionale, non sono mai state chiare lasciando così agli Istituti Scolatici e agli Enti Locali, tante incertezze sul da farsi”.

 


In questo articolo: