L’immenso cuore di Cagliari, “Miracolo di Natale” da record sulla scalinata di Bonaria

Pasta, panettoni, pandori e giocattoli: la Scalinata di Bonaria strapiena di regali per i più poveri. La commozione di Gennaro Longobardi: “Semplicemente fantastico, per molte famiglie sarà un Natale meno difficile”

Migliaia e migliaia di pacchi, tutti rigorosamente chiusi per essere trasportati alla Caritas, che poi si occuperà di donarli alle famiglie cagliaritane più povere. Dentro ci sono pacchi di pasta, scatolette di carne e pesce, panettoni, pandori e molti, molti giocattoli. L’edizione numero 22 del “Miracolo di Natale”, organizzata da Gennaro Longobardi, infrange ogni record. È praticamente impossibile contare il numero di buste poggiate sulle decine di scalini, e peccato se la basilica non è illuminata a festa, l’importante è che la generosità dei sardi, anche nel 2018, sia stata tanta.

 

“Siamo in contemporanea con altri Comuni sardi, tra i quali Quartu, Selargius e Olbia”, spiega Gennaro Longobardi, “quest’anno è davvero più magico rispetto agli altri, è veramente un record. I sardi ogni volta riescono ad emozionarmi, per molti di loro sarà un Natale meno triste”. Per donare c’è tempo sino alle 21 di stasera.


In questo articolo: