La Palma, clamoroso stop alla nuova rotatoria sull’asse mediano

L’impresa che aveva in appalto i lavori è risultata inadempiente. E così il contratto che legava amministrazione e ditta è stato rescisso. E nulla da fare dunque per la rotatoria sull’asse mediano, all’altezza di via Tramontana, contestata da alcune associazioni di ciclisti

di Ennio Neri

Niente rotatoria sull’asse mediano. L’impresa che aveva in appalto i lavori è risultata inadempiente. E così il contratto è stato rescisso dall’amministrazione comunale. E nulla da fare dunque per la rotatoria sull’asse mediano, all’altezza di via Tramontana, contestata in passato, da alcune associazioni di ciclisti.

La notizia è stata data stamattina alla commissione Mobilità dall’assessora Luisa Anna Marras, sollecitata dall’intervento del consigliere Fdi Alessio Mereu. L’intervento (250 mila euro) prevedeva una rotatoria tra via Tramontana, l’Asse mediano, via Salinieri e via Fleming. Ma oggi l’annuncio: rescisso il contratto con l’impresa e niente lavori. “Cercheremo i fondi”, ha dichiarato la Marras in commissione, “nell’ambito dello stanziamento previsto per corridoio ciclabile di Terramaini”.

“Bene”, ha risposto ironico Mereu, “prendiamo atto che la rotatoria sull’asse mediano, quella che non piaceva ai ciclisti, non si fa più”.

La rotatoria era stata criticata da alcune associazioni di ciclisti. Anche alla luce dei dubbi sugli aspetti riguardanti la sicurezza (l’aumento dei punti di conflitto e quindi il conseguente rischio più alto di incidenti) i ciclisti avevano chiesto un sottopassaggio (rotatoria o meno) per una totale protezione


In questo articolo: