La Brigata Stirner con L’Arcangelico a Cagliari

Teatro Alkestis

Mercoledì 20 Novembre 2013 alle ore 21.00 al Teatro Alkestis di Cagliari (via Loru 31) si svolgerà il primo appuntamento di TBOX ORE 21.00: mercoledì di teatro per vecchie e nuove generazioni.

La serata, organizzata dall’Unione Alkestis Calumet, vedrà protagonista la BRIGATA STIRNER con “L’Arcangelico” di George Bataille, con ROBERTO BELLI – nihilNONorgan (voce + soundscapes elettronici) e ARNALDO PONTIS – Magnetica Ars Lab (rumori + video). La BRIGATA STIRNER propone una perforeading dedicata all’opera poetica di Georges Bataille L’ARCANGELICO (1944).
Leggendo i testi della raccolta L’ARCANGELICO, si ha la conferma di come la scrittura poetica fosse per Bataille antiletteraria, senza enfasi alcuna, contraddistinta da una parola nuda e lacerata, che reca in sé l’ombra persistente dell’indicibile. ciò avviene mediante un’esperienza-limite, di vertigine e di perdita, apertura abissale verso l’ignoto, abbandono che rivendica una “negatività senza impiego”, un’esposizione continua al nulla. questa un’oltranza da intendersi come continuo superamento del limite e dello stesso io, chiamato a disperdersi e ad annientarsi nel momento in cui risponde alla propria libertà senza riserve, ad un appello assoluto e privo di garanzie. ecco allora la spinta insopprimibile verso il basso, mediante una lingua non autoritaria, che trascina al di sotto di se stessa, che rovescia ogni armonia, che si mette in gioco nel suo darsi e afferma il proprio non-sapere, in uno slancio che non vuole conservare nulla ma che al contrario è dépense, movimento che è sacrificio e perdita. c’è dunque in Bataille un’esigenza conoscitiva che nega il sapere tradizionalmente inteso ed afferma invece “un sapere impossibile e dell’impossibile”, privilegiando l’indicibilità dell’esperienza interiore. si tratta di una posizione estrema che non intende accettare l’imposizione di una realtà codificata una volta per sempre, al di là di ogni presunta verità, e che non teme di esporre il soggetto all’irruzione del male e della morte.

Brigata Stirner è il progetto che sancisce un’unione che dura ormai fin dal 1993 tra Roberto Belli e Arnaldo Pontis. Già membri fondatori fin dal 1993 del gruppo Machina Amniotica, con questo side-project si dedicano più specificamente al suono elettronico estremo (fra l’ambient-industrial e il power electronics), basandosi concettualmente su solide esperienze letterarie e filosofiche che hanno come prima fonte d’ispirazione l’individualismo anarchico del filosofo tedesco Max Stirner. La Brigata Stirner sperimenta l’unione fra il suono elettronico-rumoroso industrial e postindustriale, la parola, la videoinstallazione con performances a metà strada fra il concerto e il reading, su scenari sonori elettronici noise-industrial.  

ROBERTO BELLI (nihilNONorgan): Nato a Cagliari nel 1963 si occupa attivamente di musica, poesia e performances poetiche di vario tipo sin dal 1983. Dopo anni di militanza in gruppi musicali di estrazione punk e hardcore, nel 1993 ha fondato insieme ad altri cagliaritani il progetto di poesia e rumore Materia Prima, poi diventato Machina Amniotica, con il quale ha all’attivo una lunga serie di attività che vanno dalla perfomance multimediale di poesia, al concerto live sia in italia che all’estero, oltreché materiali quali video, DVD e CD. Da questa esperienza è partito per formare diversi side-projects con ispirazione elettronica noise/industrial a partire dal 2006: nihilNONorgan come solista (2006); Persona Non Governabile (PNG) con Carmine Mangone (2007); la Brigata Stirner con Arnaldo Pontis (2008). E’ stato redattore per oltre 10 anni della rivista di cultura poetica di Cagliari Erbafoglio (1987-2004). Ha pubblicato i volumi di testi poetici Assolutamente Altrove (Cuec, cagliari 2005); Non Finirà Mai (Pesanervi press, Caserta 2009) e l’ebook Il Corpo Che Non Ho Ancora Scritto (Maldoror press, www.maldoror.noblogs.org 2011). Ha realizzato tre CD-r autoprodotti (elettronica noise/industrial e testo poetico): Una Si Schianta Da Un Dirupo (2004); Moonmusick (2005); Ultima Suite Mentale (2011). Nel 2010 ha collaborato in diverse occasioni col musicista dark-ambient Svart1, col quale ha realizzato lavori ispirati a figure letterarie quali Antonin Artaud, Georges Bataille, Pierpaolo Pasolini. Con lui ha condiviso un progetto insieme ad altri musicisti dell’area elettronica cagliaritana, Stefano Guzzetti, khil, scam, coi lavori S.d.S (2010) e Tetsuo (2012).
ARNALDO PONTIS (Magnetica Ars Lab): Nato nel 1962, informatico di professione, si occupa da molti anni di nuove tecnologie. Vive e lavora a Cagliari, muovendosi in territori al confine tra multimedia, video e computer art; poesia, musica elettronica e rumorismo industriale. Ha pubblicato la raccolta di testi poetici Nude Macchie Di China (Lalli, Firenze 1991). Ha fondato insieme a Roberto Belli il progetto Machina Amniotica. Dal 1995 al 2004 è redattore della rivista cagliaritana Erbafoglio; Dal 1994 é redattore della rivista di musica noise-industrial DLK di Marc Urselli, ora divenuta la nota webzine statunitense www.chaindlk.com. Dal 1995 collabora con Corrado Altieri (noto musicista della scena elettronica cagliaritana) nel gruppo TH26. Nel 2005 fonda il progetto individuale Magnetica Ars Lab (www.magnetica.org) con il quale realizza, in prima persona o con collaborazioni, la creazione di progetti artistici web 2.0 (Cineteca Sarda), musiche originali per video (Mario Pischedda, Tonino Casula) e film come “Cagliari Appunti di vista” del regista Federico Boy (2010 Cineteca Sarda). Nel 2012 ha pubblicato il primo lavoro audio a nome Magnetica Ars Lab, per l’etichetta digitale Maldoror Records (www.maldoror.noblogs.org). Da qualche anno collabora col cantautore italiano Fausto Rossi (Faust’O: www.faustorossi.net). Dal 2008 condivide il progetto Brigata Stirner con Roberto Belli. Nel 2013 ha pubblicato per l’etichetta indipendente Final Muzik di Udine (www.finalmuzik.it) un nuovo lavoro intitolato LoopKlängeNoise, realizzato in collaborazione con il noto musicista milanese Maurizio Bianchi/MB considerato uno dei precursori e fondatori della musica elettronica e industrial in Italia.

Ingresso: € 5,00
info e prenotazioni: 070 3016392 – 3385863990 – [email protected]