Incubo senza fine: in una settimana in Sardegna il 58% in più di casi Covid

Lo certifica il report settimanale della fondazione Gimbe. Sassari è la provincia messa peggio con 58 casi ogni 100mila abitanti, il sud Sardegna quella con i dati migliori, 29 contagi. Il 78,2% dei sardi ha ricevuto la doppia dose di vaccino

Peggiorano i contagi in Sardegna, quello che sapevamo è ora certificato dal consueto report settimanale della fondazione Gimbe: nell’isola i casi sono aumentati del 58% nella settimana dal 10 al 16 novembre. Aumentano anche i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti, sono 118. Situazione sotto controllo invece, e per fortuna, negli ospedali: sia in area medica (2,7%) che nelle terapie intensive (4,4%) la saturazione dei posti letto è sotto soglia. Per quanto riguarda le singole province della Sardegna, a guidare la classifica dei contagi è Sassari con 58 casi, seguita da Oristano (41), Nuoro (36) e Sud Sardegna con 29.

Per quanto riguarda, infine, i vaccini, il 78,2% dei sardi ha completato il ciclo (la media italiana è del 76,8%). L’80,3% ha ricevuto la prima dose. Il 46,9% ha ricevuto la terza dose.


In questo articolo: