Incidente sul lavoro ad Oristano, muore operaio di 51 anni

Si tratta di Antonio Cossu, 51enne originario di Nughedu Santa Vittoria, ma residente ad Oristano.

Tragedia oggi pomeriggio a Massama, frazione di Oristano dove un operaio ha perso la vita in un capannone industriale in disuso.

Si tratta di Antonio Cossu, 51enne originario di Nughedu Santa Vittoria, ma residente proprio ad Oristano. In base ad una prima ricostruzione dei carabinieri, l’operaio stava effettuando alcune operazioni di manutenzione di un autogru, ma per cause in corso di accertamento, è stato colpito dal braccio del grosso attrezzo che gli ha provocato lo sfondamento del cranio, uccidendolo praticamente sul colpo. I soccorsi del 118 non hanno infatti potuto fare nulla per strapparlo alla morte.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Oristano, insieme al personale del Nucleo Operativo e Radiomobile per i rilievi di rito, un’ambulanza del 118, il personale dell’Ispettorato del Lavoro di Oristano e dello Spresal della Asl. Al sopralluogo ha partecipato anche il pm di turno di turno Armando Mammone, che ha disposto la rimozione e il trasporto del corpo dell’operaio all’ospedale San Martino per l’autopsia che sarà effettuata presumibilmente domani mattina.