In casa ha droga, armi e 1350 euro: pusher sardo arrestato dai carabinieri

Il 44enne, disoccupato, nella sua casa di San Nicolò d’Arcidano custodiva molta droga, un fucile rubato e decine di cartucce: il giudice l’ha condannato agli arresti domiciliari

Tredici grammi di cocaina, 4,5 di eroina, 350 grammi di marijuana, quattro flaconi di metadone, 1350 euro, un fucile Benelli calibro 12 risultato rubato, quarantasette cartucce calibro dodici, vari attrezzi da lavoro probabilmente rubati e, anche, una banconota falsa da venti euro. Droga, armi e soldi, tutti custoditi nella sua casa di San Nicolò d’Arcidano: M.M., 44enne disoccupato, è però stato pizzicato dai carabinieri della stazione di Terralba. I militari l’hanno fermato per strada e hanno perquisito la sua abitazione. Tutto il materiale rinvenuto (armi, munizioni e stupefacente) sono stati sequestrati mentre il 44enne, su disposizione dell’autorità giudiziaria di Oristano, è stato accompagnato presso la sua abitazione.

 

In mattinata c’è stata l’udienza davanti al giudice: arresto convalidato, M.M. è tornato ai domiciliari in attesa del prossimo “round” giudiziario, previsto il diciotto dicembre.


In questo articolo: