In bici dal Poetto di Quartu a Flumini, pista ciclabile anche in via Beethoven: “Collegamento magico con Molentargius”

Un percorso dedicato ai ciclisti accanto alla spiaggia e pure sulla Provinciale 17, passando per il Margine Rosso. In città si avvicina la rivoluzione delle nuove piste ciclabili, percorso dedicato anche accanto al palazzetto che ospita l’hub vaccinale: “La conformazione del nostro territorio ci aiuta, creeremo un unico anello del parco di Molentargius sino al mare”

Gli stalli per le bici ci sono, settanta, sparsi in vari punti della città e giudicati “già sufficienti”. Ma si possono sempre aumentare. In parallelo, a Quartu Sant’Elena, il Comune è pronto a mettere ufficialmente nel Piano urbano per la mobilità sostenibile nuove piste ciclabili in strade centrali e molto trafficate. Una corsia dedicata agli amanti delle due ruote senza motore sarà sicuramente realizzata in via Beethoven, proprio affianco al palazzetto dello sport che, negli ultimi mesi, sta ospitando l’hub vaccinale. Da lì, a colpi di pedale, si potrà raggiungere il parco di Molentargius, “ceando un unico collegamento, un unico anello”, spiega l’assessora comunale alla Viabilità, Barbara Manca. Ma la vera rivoluzione riguarda il Poetto e tutta la zona costiera della terza città della Sardegna. Se nel maxi progetto di restyling approvato dal Comune per il tratto di lungomare che va da subito dopo l’ospedale Marino sino al Margine Rosso, infatti, le bici trovano spazio, il percorso sarà allungato, e di molto.
“Sino a via Fiume, di sicuro, e poi per tutta la Provinciale 17. Stiamo sciogliendo proprio questo nodo, grazie al Biciplan”, prosegue la Manca: “Si tratta di un percorso già interessato da un progetto di carattere regionale, è importante riuscire a collegare il tratto del Poetto quartese sino a Flumini”, costeggiando lo stesso Margine Rosso e poi, in successione, le zone di Bellavista, Sant’Andrea, sino ad arrivare alla fine del tratto costiero. “Ormai abbiamo solo una piccola parte del percorso che non è coperta”. E, dando per scontato che non ci saranno intralci, i tempi di realizzazione saranno tutt’altro che lunghi.


In questo articolo: