Il Microcitemico del futuro: da stasera apre l’ospedale pediatrico

Presentati oggi i nuovi reparti, sarà una vera rivoluzione nel Microcitemico che si rinnova: arrivano la clinica pediatrica e la neuropsichiatria per l’infanzia e l’adolescenza

Il Microcitemico ospiterà il nuovo ospedale pediatrico. Da stasera, 30 gennaio, comincia la rivoluzione con lo storico trasferimento dei due reparti della clinica Macciotta: la clinica Pediatrica 1, per degenze e annesso punto di primo soccorso, e la Neuropsichiatria dell’infanzia e l’adolescenza. Da oggi via ai trasferimenti al nuovo polo di via Jenner, che si concluderanno il primo febbraio. Questa mattina il battesimo con la benedizione dei nuovi reparti, alla presenza dei vertici dell’ospedale Microcitemico, del manager della Asl 8, Emilio Simeone, e l’assessore alla Sanità Simona De Francisci.

I posti letto ordinari per la Neuropsichiatria dell’infanzia e adolescenza sono sei più quattro di day hospital, mentre per la Clinica pediatrica sono sedici per il ricovero ordinario e tre di day hospital. “Diventerà  uno degli ospedali più all’avanguardia della Sardegna, il punto di riferimento per tutti i sardi”, ha sottolineato il direttore Simeone. Mentre per l’assessore De Francisci “si realizza un sogno non solo come assessore, ma come mamma e volontaria. Ovviamente questa continuerà ad essere la casa dei talassemici, e si proseguirà con la ricerca”.

I nuovi reparti, al sesto e quarto piano del blocco accanto al Microcitemico, di circa mille metri quadrati per la clinica Pediatrica e 800 per la Neuropsichiatria infantile, sono stati costruiti a misura di bambino, con ambienti familiari in grado di supportare un modello organizzativo che tenga conto della centralità  del bambino e della sua famiglia, e che renda meno traumatica l’esperienza di ricovero.

Il trasferimento partirà da stasera, 30 gennaio, e proseguirà  a ritmo serrato fino al 1 febbraio, data in cui verranno trasferiti i pazienti. E per agevolare le operazioni di trasferimento, i nuovi ricoveri sono bloccati oggi e domani. Dal 1 febbraio tutte le attività di ricovero e primo soccorso riprenderanno regolarmente nel nuovo Ospedale Pediatrico Microcitemico. Mentre fino al 2 marzo resteranno attive nella clinica Macciotta tutte le attività ambulatoriali della Pediatria, e alcune della Neuropsichiatria dell’infanzia e adolescenza. Dal 3 febbraio, invece, al Microcitemico saranno attive tutte le altre attività ambulatoriali della Neuropsichiatria infantile, come il Centro Terapie Farmacologiche, gli ambulatori per autismo, disturbi alimentari, cefalee, maltrattamento e abuso, e psicopatologia grave dell’età evolutiva.


In questo articolo: