Il Covid sparisce, in Sardegna contagi in picchiata e gli ospedali si svuotano

Un crollo verticale di casi di positività al Covid quello certificato dalla Fondazione Gimbe. In Sardegna i positivi per ogni 100 mila abitanti sono 868, un discesa vertiginosa del 42, 5 % (percentuale più alta d’Italia)

Contagi in picchiata in Sardegna. Un crollo verticale di casi di positività al Covid quello certificato dalla Fondazione Gimbe. In Sardegna i positivi per ogni 100 mila abitanti sono 868, un discesa vertiginosa del 42, 5 % (percentuale più alta d’Italia). E si svuotano gli ospedali. La percentuale di posti letto occupati da pazienti Covid in area medica è 13 % e il 19 %, mentre la quota di posti letto in terapia intensiva. Numeri ben al di sotto della soglia critica del 30 %.
“Ad oggi – spiega Cartabellotta della Fondazione Gimbe – la strategia del “rischio ragionato” sembra funzionare: agli effetti delle restrizioni stanno gradualmente subentrando quelli dei vaccini, “assorbendo” l’impatto delle riaperture graduali sulla curva epidemiologica”.


In questo articolo: