I supercafoni della torre di Solanas: rifiuti nella costa gioiello

Una discarica abusiva a due passi dall’area di Capo Carbonara

Qui l’alibi del turista maleducato che prima di partire ci lascia la sua immondezza non può essere usato. Sulla sinistra della torre di Solanas che svetta fiera a guardia del territorio, si snoda una bellissima strada di campagna che porta fino al mare e confina con l’AMP di Capo Carbonara. Sarebbe una bellissima passeggiata ecologica, se non fosse intervallata da varie piccole discariche abusive. Materiale edile, immondezza di vario genere e persino un auto incendiata. Possibile che nessuno controlli? Solanas è una frazione del comune di Sinnai, un gioiello che fra mare e siti archeologici dovrebbe essere preservato al massimo. Invece ci troviamo di fronte a situazioni di questo genere. Dalla quantità di rifiuti, e non si tratta di normale immondezza, è ovvio che non ci sia controllo del territorio. Inoltre non è dato sapere se parte di questi materiali siano anche finiti o meglio scaricati nella parte di mare che,  per inciso , è incluso nell’AMP di Capo Carbonara .  Ci si augura che chi di dovere attui un controllo e metta fine allo scempio di questa discarica a cielo aperto. 


In questo articolo: