Green pass obbligatorio per la pensione e le sigarette, non nei supermercati: la nuova stretta di Draghi

Tampone necessario per entrare alle poste o in tabaccheria, nei market chi non ha tampone potranno comprare solo beni essenziali: il premier ha firmato il Dpcm, ecco tutte le regole valide dal primo febbraio

Il green pass base per andare alle poste e ritirare la pensione, ma anche per acquistare un pacchetto di sigarette. Sono solo due tra le principali novità del nuovo Dpcm firmato dal premier Mario Draghi che, di fatto, inasprisce le restrizioni per chi ha scelto di non vaccinarsi. Senza la certificazione verde sarà possibile entrare nei supermercati e negozi di alimentari, farmacie, parafarmacie, sanitarie, ottici, comprare carburanti, prodotti per animali e per il riscaldamento. Senza pass sarà possibile anche entrare negli uffici giudiziari o di pubblica sicurezza per presentare denunce.
Ma nei market e supermercati chi non ha il green pass potrà solo comprare cibo e non, per esempio, vestiti o prodotti per la casa. E il pass base servirà anche alle poste per la pensione e per comprare le sigarette. Le nuove strette, come conferma anche il nostro giornale partner Quotidiano.net, entreranno in vigore dal prossimo primo febbraio.


In questo articolo: