Gesturi sotto choc per Luigi, morto a 15 anni: “Addio, piccolo angelo”

Il piccolo è precipitato in una scarpata mentre si trovava sopra un trattore. Le lacrime del sindaco: “Un ragazzino educato, impegnato nel gruppo folk e nella parrocchia di santa Teresa d’Avila. Assurdo morire a 15 anni”

Morto mentre si trovava nel suo mondo, quella campagna che conosceva da sempre. Luigi Busia, il quindicenne scomparso tragicamente a Gesturi, nonostante la giovane età era molto conosciuto. I suoi genitori, allevatori e titolari di un’azienda, sono distrutti, così come la sorella. Il ragazzino si trovava sopra un trattore quando il mezzo è finito in fondo a un dirupo: troppo gravi le ferite riportate dal 15enne con i soccorsi che, per quanto tempestivi, sono stati purtroppo inutili. Una delle prime persone ad accorrere nel luogo della tragedia è stato il sindaco Edilberto Cocco: “Ho visto i genitori di Luigi, Mario e Maria Laura, sconvolti. Sono rimasto insieme a loro in quei minuti terribili. È una famiglia benvoluta da tutti in paese, dei grandi lavoratori che sono riusciti a trasmettere i giusti valori ai loro figli”.

 

“Luigi era molto attivo nel sociale. Faceva il chierichetto nella chiesa di santa Teresa d’Avila ed era uno dei componenti del gruppo folk di Fra Nicola. Un ragazzino educato, quasi d’altri tempi. Molto bravo a calcio”, ricorda Cocco, “giocava nelle giovanili dell’Isili come centrocampista. La sua scomparsa ci ha gettato tutti nella disperazione, non si può morire così a quindici anni”. In paese, la notizia della tragedia è arrivata alle orecchie di tutti in brevissimo tempo. In tanti hanno cambiato l’immagine del profilo di Facebook, inserendo un fiocco nero. “Il giorno del funerale di Luigi proclameró sicuramente il lutto cittadino”.


In questo articolo: