Gallus a Radio Casteddu: “Con 40 contagi al giorno la Sardegna sarà zona bianca”

“Ora sono circa 80, quando li avremo dimezzati saranno costretti a darci l zona bianca. Il lockdown nazionale per noi sarebbe un’ingiustizia, anche se alla fine probabilmente la Sardegna diventerebbe Covid free”

“Quanto arriveremo a 30/40 contagi al giorno saranno costretti a darci la zona bianca”. Così Domenico Gallus, presidente della commissione Sanità del consiglio regionale a Radio Casteddu. “Resta costante il numero delle vittime alte, ma i contagi sono bassi, sono da doppia cifra e non più da tripla cifra. Essendo un isola, abbiamo necessità di sapere se chi entra in Sardegna è sano in modo da garantire chi vive qui, per una volta usiamo la nostra insularità per trarne vantaggio. L’augurio è che in 2 settimane si possa arrivare  30/40 contagi giornalieri, a quel punto saranno costretti a darci la zona bianca. In quel momento sarà nostro compito tenerla tale per dare la patente di Covid free alla Sardegna.

Se lockdown sarà nazionale dovremo subirlo, anche se per noi sarebbe un’ingiustizia. Però probabilmente la Sardegna alla fine del lockdown sarebbe covid free, perché i sardi si sono comportati benissimo. Se però il Governo dirà di no al passaporto sanitario per l’Isola presidieremo noi i porti, in Nuova Zelanda hanno fatto il passaporto lo stesso in Grecia e alla Canarie. Noi ci fidiamo di Draghi”.

Risentite qui l’intervista a Domenico Gallus del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanu
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: