Furto aggravato, arriva la condanna in appello per un 43enne cagliaritano

L’uomo è stato trasferito presso una comunità terapeutica ad Assemini.

Stamattina ad Assemini i carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, in ottemperanza di un ordine di esecuzione per l’espiazione di una pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, un 43enne del capoluogo, disoccupato e vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. A seguito di una condanna intervenuta in appello, egli dovrà espiare la pena di 6 mesi di reclusione per il reato di “furto aggravato”, commesso nel giugno 2014 nella città di Cagliari. Al termine della notifica del provvedimento esecutivo e della redazione degli atti relativi, l’uomo è stato trasferito presso la “comunità terapeutica ad alta intensità”, sita ad Assemini dove permarrà in regime di detenzione domiciliare, come disposto dall’autorità giudiziaria.


In questo articolo: