Fratelli scomparsi a Dolianova, il sangue trovato è il loro: inchiesta per duplice omicidio

Ora non ci sono più dubbi: il sangue ritrovato è davvero dei due fratelli calabresi scomparsi a Dolianova,  Massimiliano e Davide Mirabello. E scatta l’inchiesta per duplice omicidio, anche se i loro corpi non sono stati ritrovati

Ora non ci sono più dubbi: il sangue ritrovato è davvero dei due fratelli calabresi scomparsi a Dolianova,  Massimiliano e Davide Mirabello. E scatta l’inchiesta per duplice omicidio, anche se i loro corpi non sono stati ritrovati. Ma come riporta oggi l’Ansa c’è una importantissima svolta nelle indagini: le tracce di sangue trovate nella strada in cui è stata trovata bruciata la Volkswagen Polo sono dei due fratelli, e da lì entrambi hanno fatto poi perdere le tracce. Qualcuno potrebbe averli assassinati per poi fare sparire i cadaveri? La famiglia spera ancora di trovarli vivi, ma le analisi effettuate sembrerebbero dimostrare che il Dna sia comparabile con quello degli scomparsi. In una vicenda che diventa sempre più inquietante.


In questo articolo: