Flumini, lite sulla sicurezza: “Sindaco, troppe bugie sulla strada”

Il Pd attacca il sindaco di Quartu sulla vicenda della “strada della morte”, via dell’Autonomia teatro di nuovi gravi incidenti

Quartu, ilPd attacca il sindaco Contini per la scarsa sicurezza nella strada della morte, via dell’Autonomia. “L’ennesimo grave incidente avvenuto sulla via dell’Autonomia Regionale Sarda impone una seria riflessione- scrive il capogruppo delPd quartese Stefano Secci-  sulle responsabilità della inefficiente azione amministrativa del Comune di Quartu S. Elena e delle difficoltà d’intervento dell’ amministrazione Provinciale, ente in via di cancellazione ma tuttora operante con il commissario Cadau, nominato da Cappellacci. E’ da oltre un anno che il Sindaco promette tramite comunicazioni al consiglio comunale e alla stampa l’imminente adeguamento e riclassificazione della via Autonomia Regionale Sarda ma tutto si arena nel pantano della burocrazia comunale e provinciale. L’inerzia del Sindaco e della sua giunta spesso soggetta a cambiamenti dei personaggi politici, ha messo in stallo anche una necessaria rapida soluzione del problema. Infatti non si conosce il piano operativo, se questo é stato è stato mai approvato, che doveva essere redatto e messo in atto entro trenta giorni dalla firma del Protocollo D’intesa tra Comune e Provincia.a. Contestiamo aspramente questa inefficienza legata solamente al menefreghismo del primo cittadino alle prese con i problemi politici della sua maggioranza più che mai intenta ad assestare poltrone di governo”.


In questo articolo: