Facebook censura il comico selargino Daniele Contu e in Tribunale ammette: “Scusate, abbiamo sbagliato”

IL CASO- C’è voluta una causa legale per costringere il social media più potente del mondo a riattivare la pagina del noto comico Selargino Daniele Contu.
“Abbiamo disattivato la pagina erroneamente” affermano i legali di Facebook in Tribunale

Pagina Facebook riattivata dopo 15 mesi di chiusura ingiustificata.  C’è voluta una causa legale per costringere il social media più potente del mondo a riattivare la pagina del noto comico Selargino Daniele Contu.
“Abbiamo disattivato la pagina erroneamente” affermano i legali di Facebook in Tribunale.
Per un lungo periodo la Società Cooperativa denominata “Pinocchio Dance”, di cui Contu è il legale rappresentante, non ha potuto pubblicizzare i propri spettacoli negando in tal modo ai numerosi followers della pagina di poter visualizzare e condividerne i contenuti.
Andrea Vadilonga spiega: “Tale situazione ha creato alla Società numerose difficoltà con ricadute inevitabili anche sotto il profilo economico e organizzativo.
A nulla erano valse le richieste stragiudiziali di riattivare la pagina e le comunicazioni intercorse tra i rispettivi legali.
Il comico è stato costretto a rivolgersi al suo legale, l’ Avvocato Cristian Mereu, che ha promosso un ricorso cautelare per tutelare i diritti della Società.
Questa settimana si è l’udienza nanti il Tribunale di Cagliari.
Ora potrà finalmente riprendere a pieno regime l’attività di programmazione e pubblicizzazione degli spettacoli e i numerosissimi fans di Contu potranno godere, anche sul predetto social network, delle raffinate ed esilaranti evoluzioni dei personaggi che l’artista ha creato nel corso di una lunga carriera costellata di importanti successi e riconoscimenti nel mondo dello spettacolo e della cultura.”


In questo articolo: