Discobar e ristoranti sequestrati a Sa Illetta: valzer di 16 indagati

Maxi inchiesta della procura: i locali hanno stravolto l’area storica di Sa Illetta San Simone

Sono edifici che custodiscono pezzi della storia antica di Cagliari: ma erano stati trasformati senza le regolari autorizzazioni in ristoranti e discobar: alla fine è intervenuta la procura per fermare a Sa Illetta la nuova moda della Cagliari by night con vista sullo stagno di santa Gilla. E oggi i forestali sono piombati a Sa Illetta mettendo sotto sequestro ben quattrro grossi immobili, in una maxi inchiesta che adesso vede sedici persone indagate. Quel che è venuto fuori dalle indagini è il fatto che sia stato cambiato volto con dei lavori contestati al complesso di Sa Illetta San Simone. Insomma quei locali a fianco alla Chiesa, diventati il punto di riferimento per molti giovani, hanno stravolto un’area storica della vecchia Cagliari. Con gazebo realizzati in vetro che avrebbero aggirato i vincoli paesaggistici e ambientali. I locali sono stati dunque sequestrati e sigillati, mentre gli amministratori delle società coinvolte a vario titolo ora sono sotto inchiesta. Si ballava, si beveva, ma senza autorizzazione.