Giuseppe Dessì di Ussana a Radio Casteddu: “Basta bollette pazze”

Bollette della luce troppo alte: Giuseppe Dessì, 70 anni, pensionato, denuncia: “A fronte dei consumi sostenuti si pagano delle spese molto elevate”. Un problema che riguarda molte famiglie per le imposte che incidono in maniera troppo onerosa sul totale da pagare

Bollette della luce troppo alte: Giuseppe Dessì, 70 anni di Ussana, pensionato, ai microfoni di Radio Casteddu denuncia: “A fronte dei consumi sostenuti si pagano delle spese molto elevate”.
Un problema che riguarda molte famiglie, bollette troppo salate e spese imposte in bolletta che incidono in maniera troppo onerosa sul totale da pagare.
“Devo saldare la bolletta del bimestre novembre – dicembre 2020 di ben 301 euro.
Il problema è che 154 euro sono di energia e il resto di spese di servizio e perché è un importo così alto? È il caso di tutti i cittadini italiani che devono pagare più spese che consumo; nel mio caso specifico ho fatto controllare da più tecnici il mio impianto, come consigliato dagli addetti della compagnia con la quale ho sottoscritto il contratto, e nessuno ha trovato una dispersione di energia in casa. Io vivo da solo, non ho lo scaldabagno elettrico e pago veramente tanti soldi. Per darmi contentino mi hanno cambiato il contatore con uno ultramoderno con il quale verificano i consumi senza dover fare la lettura manuale, solo che la musica non è cambiata. La miglior soluzione è quella di cambiare gestore: considerato che ormai il mercato è libero, cambio gestore quando voglio”.
Risentite qui l’intervista a Giuseppe Dessì di Paolo Rapeanu e Gigi Garau
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: