Dessena, dal sogno all’incubo: strattona l’arbitro e viene espulso

Il Capitano rossoblù dalla gloria contro il Palermo all’espulsione di oggi, arrivata dopo avere messo le mani addosso all’arbitro per cercare di evitare l’ammonizione di Farias

Il calcio è così: può mandarti dall’altare alla polvere in soli 5 giorni. Capitan Dessena, che era stato decisivo contro il Palermo lunedì scorso segnando una doppietta al suo esordio, oggi si è fatto espellere. Ha infatti messo le mani addosso, strattonando l’arbitro, in occasione del rigore concesso al Torino nel secondo tempo. Per impedire l’ammonizione di Farias, ha fermato il braccio dell’arbitro che lo ha espulso senza passare dal via.

Daniele Dessena oggi è stato purtroppo l’emblema del nervosismo del cagliari, una squadra nel caos che continua a subire troppi gol e a perdere in trasferta. Ma il Capitano avrà sicuramente la possibilità di rifarsi, anche se ora rischia una squalifica di diverse giornate. 



In questo articolo: