Deidda, Fdi a Radio Casteddu: “L’agonia non è finita. Temono il voto perché hanno paura di perdere”

“L’Esecutivo ha perso 2 ministri, ma non si torna alle urne perché temono che il centrodestra vada a palazzo Chigi”, aggiunge, “loro dicono che andare al voto ora è impossibile, ma ci sono paesi come Israele che sta andando al voto adesso”

“Questa coalizione era bloccata, c’erano continue liti che noi vedevamo nelle commissioni. Ma l’agonia non finisce oggi. Renzi ha ritirato i ministri, ma non è uscito dalla maggioranza”. Così Salvatore Deidda, deputato di Fdi, commenta  Radio Casteddu la crisi di Governo. “l’Esecutivo ha perso 2 ministri, ma non si torna alle urne perché temono che il centrodestra vada a palazzo Chigi”, aggiunge, “loro dicono che andare al voto ora è impossibile, ma ci sono paesi come Israele che sta andando al voto adesso”.

Capitolo emergenza Covid. “Le strette non hanno portato alla diminuzione dei contagi, ma non può essere colpa delle gente. E poi ci si accanisce su bar e ristoranti, perché vietare l’asporto alle 18 significa metterli in ginocchio. Abbiamo la mortalità più alta, manca un piano pandemico. Abbiamo dovuto ricorrere al tar per averlo. Il Governo prima va a casa meglio è. Hanno riesumato Mastella. Ma davvero il Movimento 5 Stelle vuole lavorare con loro?”. Deidda ha detto no a un governo di larghe intese.

Risentite qui l’intervista a Salvatore Deidda di Jacopo Norfo e Paolo Rapeanu https://www.facebook.com/castedduonline/videos/735703547073224/
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: