Covid, ok al decreto gennaio: spostamenti tra regioni vietati e solo in due dagli amici

Il Governo approva le nuove regole anti Coronavirus. Rimangono ancora vietati gli spostamenti anche tra regioni gialle e non si potrà andare in gruppo a trovare familiari o amici. Ecco le misure, quasi tutte, valide sino al prossimo cinque marzo

Ok dal Governo Conte al nuovo decreto gennaio, sarà valido sino al prossimo cinque marzo tranne, stando a quanto deciso ieri sera nel Consiglio dei ministri, per quanto riguarda gli spostamenti tra le regioni, che restano vietati sino al quindici febbraio. E oggi arriverà il Dpcm con tutte le altre regole, tra strette e qualche apertura. Il decreto conferma, fino al 15 febbraio 2021, il divieto già in vigore di ogni spostamento tra Regioni o Province autonome diverse, con l’eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute (che dovranno essere motivati con autocertificazione). E’ sempre consentito comunque il rientro alla residenza, al domicilio o abitazione. Uguale alle vacanze di Natale, invece, il divieto di andare da parenti e amici più di una volta al giorno, e viene confermato il coprifuoco dalle ventidue.
E’ istituita una cosiddetta area “bianca”, nella quale si collocano le Regioni con uno scenario di “tipo 1”, un livello di rischio “basso” e una incidenza dei contagi, per tre settimane consecutive, inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti. L’eventuale successivo superamento dei parametri per il collocamento nello scenario di tipo 1 ha effetto, ai fini dell’applicazione di misure più restrittive, se il superamento perdura per almeno 14 giorni consecutivi.


In questo articolo: