Corso di lingua giapponese per principianti

Associazione di Cultura Tradizionale Giapponese Aikikai Karalis

Sabato 12 ottobre, alle 17, verrà riproposto a Cagliari, presso il Centro di Iniziative Sociali (CIS) di piazza del Carmine n.4 (primo piano), il corso di lingua giapponese per principianti assoluti, accompagnato quest’anno anche dal livello successivo: “Elementare 1”.

Il corso, tenuto dall’orientalista Mauro Anni da ottobre sino al mese di giugno 2014, si svolgerà tutti i sabato pomeriggio, dalle 17.00 alle 18.30 il corso per “principianti assoluti” e dalle 18.30 alle 20.00 quello di “elementare 1”, per un totale di 45 ore complessive ciascuno.

Il numero massimo di iscritti è di 30 persone per corso. Per poter aderire è sufficiente presentarsi all’inaugurazione dei corsi prevista per sabato 12 ottobre, alle 17.00, presso il CIS di piazza del Carmine n. 4. Verranno prese in considerazione solo le prime 30 richieste, per corso, pervenuteci in ordine cronologico.

La partecipazione al corso prevede il pagamento di una quota di 50 euro all’associazione di cultura tradizionale giapponese Aikikai Karalis.

Eventuali variazioni di orari saranno segnalate di volta in volta tramite comunicazione orale e/o scritta (e-mail).

Alla fine del corso è previsto il rilascio di un attestato.

Introduzione generale

Il corso di lingua giapponese mira a far apprendere ai propri studenti i due sistemi di scrittura fonetici (hiragana e katakana) e i circa 600 ideogrammi (kanji) fondamentali, le parole di uso più comune sì da poter sostenere conversazioni semplici nel registro cortese della lingua giapponese standard. Non è previsto l’acquisto di un libro di testo specifico, è tuttavia consigliato Italia de manabu nihongo. Corso di lingua giapponese per italiani. Le spiegazioni teoriche grammaticali saranno accompagnate da esercitazioni atti a sviluppare le quattro abilità linguistiche del parlato, dello scritto, della lettura e dell’ascolto.

Programma del Corso

Sistemi di scrittura: apprendimento degli alfabeti hiragana e katakana, delle regole ortografiche e degli ideogrammi (kanji). Introduzione all’uso dei dizionari (fonetici e di kanji) • Grammatica: pronomi personali, pronomi indefiniti, pronomi e aggettivi dimostrativi; particelle; congiunzioni di uso comune; coniugazione del verbo ausiliare desu (stile cortese); verbi (forma di media cortesia -masu); verbi di esistenza; forma sospensiva dei verbi (forma in –te); proposizione temporale (-te kara); forma esortativa; forme progressive del verbo (verbi momentanei e durativi); proposizione causale (-kara); avverbi di tempo, di quantità; classificatori numerali. • Situazioni pratiche: espressioni base di cortesia; presentarsi; chiedere l’ora; raccontare azioni semplici; proporre e invitare a fare qualcosa.

Durante le lezioni verrà distribuito del materiale didattico.

Eventuale bibliografia: Saito Mariko, Itaria de manabu nihongo. Corso di lingua giapponese per italiani, Bulzoni Editore, 2003, 2 voll. + cd + eserciziari. (Gli eserciziari dei voll. 1-2 sono da acquistarsi presso la copisteria: “Il Legatore”, via Is Maglias n. 174 b, Cagliari, tel 070-291827). Grammatiche consigliate: Kubota Yoko, Grammatica di Giapponese moderno. Venezia, Cafoscarina, 1989. Mastrangelo M., Ozawa N., Saito M., Grammatica giapponese, Hoepli, Milano, 2006.

L’associazione AIKIKAI KARALIS:

Le finalità che si propone l’associazione di cultura tradizionale giapponese AIKIKAI KARALIS sono in particolare la pratica, la promozione e la diffusione della cultura tradizionale giapponese in generale e dell’aikido in particolare, intesi come mezzi di formazione fisica e morale, nonché come attività di sviluppo sociale e culturale. La promozione della cultura tradizionale giapponese ha lo scopo di conservare intatto e diffondere in Italia il patrimonio culturale, spirituale e filosofico tramandato da quelle arti peculiari che costituiscono il patrimonio squisitamente tradizionale della cultura giapponese, attraverso idonee e qualificate pubblicazioni periodiche e monografiche, attraverso corsi teorico-pratici in ordine a tutte o alcune di quelle arti peculiari come ad esempio l’aikido stesso (l’arte di armonizzare lo spirito vitale in comunicazione con la natura).

L’Associazione è affiliata all’Associazione di Cultura Tradizionale Giapponese AIKIKAI D’ITALIA, il cui Statuto e regolamenti si impegna a rispettare e far rispettare ai propri associati e collaboratori.


In questo articolo: