Carnevale a Cagliari, trionfo di maschere e coriandoli: tutti pazzi per il Giovedì Grasso

Tantissimi cagliaritani, ma anche turisti, affascinati dalla sfilata per le vie del centro. Colori, gioia e tamburi: Sa Ratantira Casteddaia avvolge il cuore della città. Tra le maschere regnano incontrastati diavoletti e pirati tra i bambini, principesse e fate tra le bambine. Ma anche molti adulti scelgono di truccarsi. Anche voi, lettori di Cagliari Online, avete partecipato alla festa?

Parte col botto il Carnevale 2018 organizzato dal Comune: in tantissimi presenti alla sfilata di Giovedì Grasso, partita dalla porzione pedonale di Corso Vittorio e che ha attraversato tante vie della città, come via Manno e viale Regina Margherita. Famiglie con bambini, giovani e anziani: tutti in festa. E chi non si è truccato, si è divertito lanciando coriandoli e stelle filanti. I tamburi dei vari gruppi organizzatori del Carnevale hanno dato il ritmo continuo, con la ciliegina sulla torta rappresentata dallo slogan simbolo di Cagliari, quando il calendario segna il mese di febbraio e il periodo carnevalesco: “Cambarà cambarà cambarà e maccioni, pisciurrè, sparedda e mumungioni”.

Messo in archivio Giovedì Grasso, è ancora ricco il calendario di eventi all’insegna del Carnevale, a Cagliari: sabato 10 appuntamento a Pirri, una grande novità. Due sfilate dalle 16:30 e festa finale a centro culturale Exmè. Sempre sabato, protagonista ancora il Corso Vittorio, dalle 18: Ratantira tra via Manno, via Garibaldi, via Sonnino, via Roma, Largo Carlo Felice, piazza Yenne e le vie di Stampace. Martedì grasso, il 13 febbraio, ultima sfilata in piazza Giovanni XXIII: partenza alle 17:30 e arrivo a Stampace, in via Santa Margherita, per il rogo di Re Cancioffali. Due appuntamenti domenica 18 febbraio, con la pentolaccia: la Vespiglia in via Azuni e, dalle 17, ultimi coriandoli e stelle filanti di Carnevale al Villaggio Pescatori.