Capoterra, la rivoluzione dei nuovi lavori pubblici: parcheggi e opere anti alluvione per una città nuova

Il piano di opere pubbliche sostanzioso e dettagliato, illustrato dell’assessore ai lavori pubblici Silvano Corda,  che nel prossimo triennio contribuirà a migliorare il territorio di Capoterra sia dal punto di vista socio-ambientale che idrogeologico. E’ stato approvato lo scorso martedì dal consiglio comunale un imponente programma di opere pubbliche per il triennio 2019-2021 che interesserà sia il centro storico che le zone residenziali. riqualificazione e adeguamento degli impianti sportivi scolastici di Frutti d’Oro. Approvato il programma integrato di riordino urbano, con la creazione di nuovi parcheggi e la messa in sicurezza della viabilità nel quartiere Liori. Gli interventi riguarderanno anche la scuola media di via Veneto, dove si procederà alla ristrutturazione ed efficientamento energetico dell’intera struttura con una spesa di 180 mila euro. Verranno realizzate anche opere per il miglioramento delle infrastrutture rurali: 197 mila euro saranno utilizzati per asfaltare le strade campestri che si collegano alle varie aziende agricole ivi ubicate. Un finanziamento di 370 mila euro consentirà invece di realizzare l’adeguamento delle reti delle acque meteoriche in aree a rischio idrogeologico hi3 e hi4 in località Frutti d’Oro. Altri 83 mila euro verranno invece spesi per la pulizia e manutenzione dei canali.
Con un finanziamento di 260 mila euro si interverrà nel centro storico per il rifacimento del sagrato della piazza Chiesa, mentre altri 149 mila euro serviranno a realizzare una piazza da intitolare allo storico segretario del PCI Enrico Berlinguer su un terreno riscattato dal Comune che era stato comprato coi fondi dei tesserati del partito comunista. “Oltre a queste opere- spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Silvano Corda- ce ne sono altre già appaltate come la realizzazione del centro sportivo polivalente di Su Suergiu i cui lavori inizieranno a breve e il primo step della pista ciclabile che consentirà di collegare pedonalmente spiaggia e centro storico attraverso un percorso illuminato con pista ciclabile lungo la Strada provinciale 91″Ulteriori 2 milioni di euro di finanziamenti regionali verranno utilizzati per la sistemazione e rinaturazione delle difese litoranee della fascia costiera; si interverrà infine per il completamento delle opere di urbanizzazione del piano di insediamenti produttivi con una spesa di 300 mila euro nell’arco del triennio, inoltre entro la prossima primavera stiamo lavorando spediti per la nuova rete del gas metano, un progetto che vale 32milioni di euro
“Sono pienamente soddisfatto sia in qualità di assessore ai lavori pubblici- puntualizza Silvano Corda- sia soprattutto come cittadino di Capoterra in quanto stiamo lavorando e chiedendo finanziamenti a 360 gradi con l’obiettivo di contribuire alla crescita e allo sviluppo del tessuto economico e produttivo del nostro territorio” il Sindaco Francesco Dessì pienamente soddisfatto, Con il piano triennale dei lavori pubblici approvato il 9 aprile Capoterra cambierà volto dal centro Storico a poggio dei pini a residenza del sole a Maddalena, A frutti d oro con la sistemazione delle acque meteoriche Tantissimi lavori coinvolgeranno tutto il territorio dalla messa in sicurezza all abbellimento delle piazze, costruzione di nuovi impianti sportivi e Sistemazione della viabilità. Da non trascurare i finanziamenti nei plessi scolastici e l’installazione di un progetto di video sorveglianza che vede coinvolto tutto il territorio


In questo articolo: