Cagliari, via al restauro della Chiesa di San Lucifero: 200mila euro

I lavori dureranno 180 giorni

Iniziati i lavori di restauro della chiesa di San Lucifero, unico edificio di culto di proprietà comunale, che si affaccia sulla omonima via davanti alla piazza San Cosimo.

L’Amministrazione ha finanziato con 200.000 euro di risorse comunali il progetto di riqualificazione e restauro del monumento seicentesco, sotto il quale si trova un interessante sistema di camere e strutture sotterranee, afflitto da gravi problemi di umidità.

Saranno oggetto dell’intervento di restauro alcune parti dell’edificio che si presentano in stato di degrado: la sacrestia, il transetto, la parete interna della facciata posteriore, le murature alla base della cupola, il perimetro e le sei cappelle laterali che delimitano l’aula, la parete del presbiterio. Oltre ai lavori su pareti e intonaci, saranno effettuati lavori di revisione, ripristino e sostituzione degli elementi non più funzionali e ormai fatiscenti come gli infissi e il sistema di smaltimento delle acque piovane.

La chiesa fu eretta dal Municipio di Cagliari nel 1683 e consegnata poi ai frati domenicani. Il monumento è di interesse anche per la presenza di strutture ipogeiche, raggiungibili attraverso le scale che si trovano in posizione laterale rispetto al presbiterio. Sotto la chiesa sono presenti tre edifici funerari tardoromani, risalenti al III e IV secolo dopo Cristo, utilizzati successivamente come sepolture cristiane.

Importo progetto: 200.000 euro

Durata lavori: 180 giorni


In questo articolo: