Cagliari, svaligiato un ristorante alla Marina: “I ladri scappati con la cassa, dentro c’erano 800 euro”

Furto nella notte all’Osteria Tabarchina, la denuncia di Raffaele Mameli: “Hanno sfondato la porta con un calcio, sono stati rapidissimi: è arrivata la polizia, non ho ancora visto le immagini delle telecamere. Nel rione, soprattutto il weekend, ci sono troppo caos e ragazzini, non è il primo furto che capita”. GUARDATE il VIDEO con il racconto del titolare

Un ristorante svaligiato nella notte nel rione della Marina, a Cagliari. Un episodio, gravissimo, quasi sicuramente legato alla malamovida, tra minorenni che sbevazzano alcolici venduti da qualche titolare di minimarket che non rispetta le regole, in barba ai divieti e controlli che, forse, non sono così tanto serrati, soprattutto nelle viuzze. L’Osteria Tabarchina di via Sardegna è finita nel mirino di uno o più delinquenti, come denuncia a Casteddu Online il titolare, Raffaele Mameli: “Alle 5:15 mi è suonato il telefono, era l’allarme collegato al locale. Sono a casa da qualche giorno per dei problemi fisici, ecco perché in via Sardegna è andata mia moglie, con un dipendente. Sono arrivati alle cinque e quaranta. Qualcuno ha sfondato con un calcio la porta della vetrata e ha portato via la cassa con dentro circa ottocento euro in contanti, l’incasso di tutto il sabato. Per fortuna, ci sono stati anche clienti che hanno pagato con la carta”, osserva Mameli. In caso contrario, il danno sarebbe stato maggiore. “Non ho serrande ma una porta con una vetrata, non so come abbiano fatto a sfondarla visto che è antisfondamento”. Sul posto sono arrivate le Forze dell’ordine: “La polizia. Domattina andrò a sporgere denuncia, avrò anche i filmati delle telecamere interne”.
Il ristoratore, ovviamente, è molto arrabbiato: “Alla Marina, nel weekend, circola molta gente, non voglio discriminare nessuno”, premette Mameli. “È da un po’ di tempo che non ai viaggia più bene”, un chiaro riferimento agli episodi di microcriminalità avvenuti nel rione simbolo della movida. “C’è troppo caos, tra ragazzini che non sono più tali e che conosciamo e adulti”. Dalle immagini dei filmati potrebbe essere facile risalire al o ai malviventi: “Comunque, se qualcuno avesse visto qualcosa mi contatti, scrivendomi nella pagina ufficiale Facebook dell’osteria”.


In questo articolo: