Cagliari, straniero entra in farmacia e ruba bracciali e profumi: “Se riporta tutto tolgo la denuncia” (VIDEO)

Colpo nella farmacia di piazza Repubblica. Un giovane africano ha arraffato boccette e bracciali e, con una scusa, si è allontanato. Il racconto della titolare Stefania Solinas: “Si è fatto mettere da parte dei profumi, ha detto che sarebbe tornato dopo aver prelevato e non ci ha mostrato il green pass. Abbiamo scoperto il furto due giorni dopo, danni per 500 euro. Ha agito di pomeriggio, l’unica cliente e la mia collega presenti non si sono accorte di nulla”. GUARDATE il VIDEO

Furto in pieno giorno nella centralissima farmacia Solinas di piazza Repubblica a Cagliari. Un uomo, africano, ha fatto razzia di profumi e bracciali mercoledì scorso. Il furto è stato scoperto dopo due giorni dai titolari, grazie alle immagini delle telecamere. Nei filmati si vede il ladro che entra, si aggira all’interno del locale e, dopo aver preso alcuni oggetti, sembra infilarseli sotto la giacca. Poi, si avvicina alla cassa, scambia qualche parola e se ne va. C’è una denuncia, fatta alla polizia, dalla titolare Stefania Solinas: “Ci siamo accorti in leggero ritardo del furto, è avvenuto nel pomeriggio di mercoledì. C’era una sola collega che stava servendo una cliente, le telecamere ci hanno aiutato nel vedere il ragazzo che ha preso diversi profumi e un intero portabracciali. Il danno è di cinquecento euro, e purtroppo non è la prima volta che subiamo un furto”, dice la farmacista. Il ladro, dopo aver sgraffignato profumi e bracciali, si è avvicinato proprio ad una delle casse della farmacia: “Ha detto di farsi mettere alcuni profumi da parte, ha parlato pure del green pass ma non ce l’ha dato, sennò oggi sapremo il suo nome e cognome. Poi, con una scusa, dicendo di voler andare a prelevare alle Poste, se n’è andato”. E, ovviamente, non è più tornato.
“Non l’avevamo mai visto prima, poi aveva anche mascherine e cappellino e non lo riconosciamo, abbiamo voglia di sapere chi è”, prosegue la Solinas. Che, fresca di denuncia tra le mani, fa una proposta a chi ha depredato il suo locale: “Magari si pentisse, sempre se non ha già venduto tutto. Se ci riporta ciò che ha preso annulliamo la denuncia e ci dimentichiamo di tutto”. Vedremo se il “miracolo” avverrà, oppure se bisognerà attendere la fine delle indagini per scoprire l’identità del ladro di profumi e bracciali.


In questo articolo: