Cagliari, servizi postali col trucco: non erano abilitati, maxi multa della Finanza

Le Fiamme Gialle hanno inoltrato apposita comunicazione all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni per l’applicazione di una sanzione pecuniaria compresa tra i 5.000 e i 150.000 Euro

Cagliari, servizi postali col trucco: non erano abilitati, maxi multa della Finanza. Nell’ambito delle attività di controllo economico del territorio, i Finanzieri della 2^ Compagnia di Cagliari hanno eseguito un’attività ispettiva nei confronti di un esercizio commerciale del capoluogo operante nel settore dei servizi postali.

 L’azione ispettiva trae origine dalle attività di analisi eseguite a livello centrale dal Nucleo Speciale Beni e Servizi della Guardia di Finanza in collaborazione con l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e trasmesse, per le iniziative di controllo, ai Reparti territoriali.

Il controllo amministrativo è stato finalizzato alla verifica degli obblighi previsti dalla normativa nel settore dei servizi postali, di cui al Decreto Legislativo 22 luglio 1999, n. 261, in particolare alla verifica della prevista autorizzazione a esercitare lo specifico servizio.

A seguito dell’ispezione, è emerso che l’esercizio commerciale svolgeva l’attività di fornitura di servizi postali nonostante fosse sprovvisto del necessario titolo abilitativo del Ministero dello Sviluppo Economico.

In relazione all’appurata assenza del titolo autorizzativo, le Fiamme Gialle hanno inoltrato apposita comunicazione all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni per l’applicazione di una sanzione pecuniaria compresa tra i 5.000 e i 150.000 Euro.


In questo articolo: