Cagliari, al parco di Tuvixeddu in arrivo spettacoli, punto di ristoro e passeggiata panoramica”

Tutto nell’ampliamento previsto nell’ambito del III lotto di lavori. La gara d’appalto è partita. Al momento gli uffici del Comune stanno esaminando le offerte. Un punto di ristoro panoramico nel centro servizi


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Spettacoli all’aperto, un punto di ristoro e una lunga passeggiata panoramica. Diventerà più grande e accogliente il parco di Tuvixeddu. In attesa della definizione della controversia legale e di quella urbanistica tra Regione e Comune necessaria alla creazione di un grande parco archeologico-ambientale da viale Sant’Avendrace a via Is Maglias e fino a via Cadello. il Comune è al lavoro per rendere fruibili le parti di parco e necropoli in suo possesso.

Tutto nell’ampliamento previsto nell’ambito del III lotto di lavori. La gara d’appalto è partita. Al momento gli uffici del Comune stanno esaminando le offerte. “Ma è presto per parlare di tempistica sull’inizio del lavori”, spiega Alessio Alias, presidente della commissione Verde pubblico, “al momento”, aggiunge, “il parco è custodito da una società e c’è un gabbiotto dove il personale consegna fascicoli informativi e mappe dell’area. Dati sulle visite non ne abbiamo. Ma sappiamo che sono tanti i gruppi di turisti e cittadini che frequentano la zona. E presto il parco sarà ampliato, coi nuovi lavori anche una lunga passeggiata panoramica con una vista mozzafiato sulla laguna”.

Previsto un tragitto nella zona alta del colle e l’individuazione di due aree di sosta e per eventi. Sarà un percorso naturalistico-panoramico che dal centro del colle porterà i visitatori nella zona più alta di Tuvixeddu dove è possibile godere di un bellissimo panorama su tutto il parco e sullo stagno di Santa Gilla.

Lungo questo percorso sono state previste due aree attrezzate, una per spettacoli ed eventi e la seconda per la sosta ed il relax. Nella prima area saranno messe a disposizione dei visitatori delle sdraio mentre nella seconda saranno costruiti dei muretti in pietra simili a quelli già esistenti in zona.

Verrà poi sistemato l’attuale cammino che attraversa l’area delle antiche sepolture nella parte bassa del colle e che conduce all’area del catino. Sotto l’arco del catino,  per proteggere i visitatori da eventuali crolli o distacchi, sarà realizzato un passaggio pedonale mediante una struttura in acciaio corten e pannelli.