Cagliari, Orto Botanico chiuso in faccia ai turisti: “Un paradosso”

Polmoni verdi vietati in città

Cagliari, Orto botanico chiuso ogni sabato e domenica. Succede da due anni, da quando la convenzione tra l’Università, che gestisce l’area, e il Comune di Cagliari è scaduta, venendo così a mancare i fondi necessari per pagare gli straordinari del personale e garantire l’apertura dell’Orto nei finesettimana. Un disagio per i cagliaritani, ma anche i tanti turisti che scelgono il capoluogo sardo come meta dei loro viaggi, per trascorrere qualche giorno tra mare e tour culturali.

Come quelli che in questa prima domenica di settembre si sono presentati in viale Fra Ignazio, per ammirare la bellezza del polmone verde nel cuore di Stampace. Alcuni tedeschi e russi, oltre a un gruppo di cagliaritani, che hanno dovuto fare dietrofront all’ingresso. “Abbiamo trovato il cancello chiuso – spiega Pierpaolo Pisanu – Una scena paradossale e difficile da spiegare a un turista che vuole visitare il patrimonio culturale di Cagliari, ma non può vedere l’Orto botanico proprio nel week end: una vergogna”. Un disagio più volte finito tra i banchi del Consiglio comunale, con mozioni e interrogazioni rivolte al sindaco e la Giunta. Ma in due anni nulla è cambiato. Pienone, invece, al Museo archeologico: complice l’esposizione dei Giganti di Mont’e Prama e il fatto che ogni prima domenica del mese l’ingresso è gratuito.


In questo articolo: