Cagliari, l’assurdo furto: “Rubate 60 magliette da pallavolo, le mie alunne sono in lacrime”

 La denuncia di Monica Pitturru, presidente della “Gymnos” di Pirri: “Il ladro ha svuotato il bagagliaio della mia auto, ogni maglietta ha il cognome dell’atleta. Il valore delle divise è di 600 euro, perché chi le ha rubate non fa il bel gesto di renderle, anche anonimamente? CONDIVIDIAMO TUTTI per aiutare!

Sessanta magliette, quindici delle quali con stampigliato dietro il cognome di questa o quella bambina che fa pallavolo presso la “Gymnos” di Pirri, rubate “tra sabato e domenica. La mia automobile era parcheggiata nella zona della Fiera di Cagliari, il ladro mi ha svuotato il bagagliaio senza nemmeno lasciare un graffio. Non vorrei averlo dimenticato aperto”. Così Monica Pitturru, 50 anni, presidente della società sportiva. “Il valore di tutte le maglie rubate è di circa seicento euro, ma la cosa più assurda è che non si possono rivendere perché sono, appunto, personalizzate”. Da qui l’appello della donna: “Le mie ragazzine stanno piangendo, tutte attendevano le loro nuove divise. Se il ladro ha un cuore perché non le restituisce? Può farlo anche in anonimo, lasciandole dentro uno scatolone da qualche parte, basta che prima mi avvisi. Il mio numero di cellulare è +39.347.2721389”.