Cagliari, la crisi da Covid non risparmia nessuno: “Dopo 10 anni chiuderò il mio negozio per animali”

Roberto Carboni, 67 anni, l’ha già annunciato sui social: “Cerco chi voglia portare avanti Zen Aquarium in via Palomba, ma comunque lo chiuderò”. La strada è tracciata: “Non posso, alla mia età, stare chiuso ogni giorno per 800 euro al mese: lo Stato non mi aiuta. Come campo i miei figli?”

Per anni è stato tra i più famosi rivenditori di oggetti per animali. Tra pochi mesi, salvo sorprese, si dedicherà a ben altro. Roberto Carboni, 67enne cagliaritano, titolare del Zen Aquarium di via Palomba, l’ha preannunciato su Facebook: “Cedo attività avviata”. Ma la strada è già segnata: “Entro l’anno chiuderò il negozio. La crisi legata al Covid è stata pazzesca, ho avuto come unico aiuto dallo Stato duemila euro, a patto che fossi in regola con il pagamento degli affitti. Ok, ma io ne ho spesi dodicimila, come campo i miei due figli di otto anni?”. Negli ultimi decenni, Carboni ha avuto tanti negozi: “In viale Regina Margherita, in via Sonnino, al centro commerciale i Mulini e in via della Pineta. Pian piano, li ho dovuti chiudere tutti”, racconta. “Ora, con un piccolo negozio non soddisfo più le mie esigenze: non posso stare chiuso qui, ogni giorno, per ottocento euro al mese. Non basterebbero nemmeno 1800 euro per vivere”, dovendo appunto badare “a due figli piccoli. Se un giovane vorrà prendere l’attività, lo seguirò per i primi mesi”, prosegue.
È un “biologo marino”, Roberto Carboni, e quei metri quadri in pieno centro a Cagliari gli vanno stretti: “Sto vendendo la mia casa di via Scano, mi comprerò una villa a Frutti d’Oro e mi metterò a fare ricerca. Negli anni ho riprodotto ricci di mare, cavallucci, coralli, pesci di tutti i tipi, nella mia stazione di ricerca che ho dovuto chiudere nel centro Sardegna. A sessantasette anni ho ancora voglia di fare, non mi voglio fermare”. Di sicuro, però, non “rinchiuso” nel suo negozio, in fase di chiusura, in via Palomba.


In questo articolo: