Cagliari, il Comune mette in vendita i Palazzi dopo il no in Consiglio

Spunta nel sito comunale il piano di alienazione per Palazzo Accardo, Palazzo Caide e altri gioielli della storia Cagliaritana. Mannino: assurdo, il Comune prova a venderli con un blitz nonostante il consiglio comunale abbia detto no

Il Comune prova a vendere in silenzio e a sorpresa i suoi gioielli e i suoi palazzi storici, nonostante il no del consiglio comunale. Spunta un nuovo piano di alienazione che li mette all’asta, Pierluigi Mannino della lista Massidda Sindaco non ci sta: “Evidentemente qualcuno non ha ben chiaro cosa ha deliberato il Consiglio Comunale in merito alla vendita di Palazzo Accardo: NON SI DEVE VENDERE!
Ci hanno provato una prima volta, disattendendo quanto promesso nelle dichiarazioni programmatiche ( Al recupero ed alla valorizzazione degli immobili e delle aree comunali di maggior pregio sarà prestata una specifica attenzione anche mediante la costituzione di uno specifico Ufficio con l’obiettivo specifico di elaborare progetti di recupero degli immobili che l’Amministrazione intende utilizzare per le finalità proprie o per la successiva immissionenel mercato delle locazioni o delle vendite, fino all’inserimento del progetto nel pianotriennale delle opere pubbliche. In modo particolare ci si riferisce, in questa ottica, agli
immobili noti come Palazzo Caide, “Castello Sorcesco”, Palazzo Accardo, Villa Giua….Cit) e, nonostante il NO del Consiglio ora ci riprovano:http://old.comune.cagliari.it/…/atti_interni_in_pubblicazio…

Come mai? Dimenticanza? Errore? Problemi di cassa? Cui prodest? Come diceva il Divo, a pensar male… Mi auguro non sia questo il caso. Ecco perchè non potrei mai votare l’attuale maggioranza, non mantiene fede agli impegni e non tiene nella giusta considerazione le deliberazioni del Consiglio”.


In questo articolo: