Cagliari, il Bastione sfregiato: “Panchine rotte e pavimento pasticciato, atti vandalici assurdi” 

Ferito, deturpato, ancora una volta. Ecco come si presenta all’alba uno dei monumenti simbolo: “C’è chi, con idiozia, scambia come sfogatoio la terrazza sul tetto della citta: vandali, speriamo di individuarli” 

Uno spettacolo desolante, e non è purtroppo la prima volta. Il Bastione di Saint Remy a Cagliari sfregiato e maltrattato: la terrazza panoramica è piena di pezzi di marmo rotti, e si tratta proprio delle panchine piazzate, pochi anni fa, dal Comune, per valorizzare la “cima” di uno dei monumenti simbolo della città. A pubblicare le foto è il consigliere comunale Marcello Polastri. Il commento-analisi è decisamente amaro: “Ed ecco il Saint Remy, ferito e deturpato. Ma come si può? Spettacolo desolante stamani ai nostri occhi, per via di quanti con idiozia scambiano come sfogatoio, la terrazza sul tetto della città”, afferma Polastri. Rotte ancora una volta panchine e altri elementi di arredo urbano, pasticciati i pavimenti con vernici o pietre in un posto-simbolo di Cagliari”.

Le colpe? Sin troppo chiare: “Qui il degrado è però sinonimo esclusivo di atti vandalici assurdi. Eppure”, ricorda il consigliere, “da un lato abbiamo appena avviato, nei giorni scorsi, la valorizzazione del patrimonio sotterraneo e culturale della terrazza di Santa Caterina, in cima al Bastione, la cui bellezza verrà comunque ripristinata. E chissà, magari individuati i responsabili di certe assurdità”.