Cagliari, addio a Giancarlo Musso: muore a 67 anni un fisiatra conosciutissimo in tutta l’Isola

I primi lavori al Brotzu, poi Oristano e Terralba ma con Cagliari sempre nel cuore. Un male incurabile se l’è portato via a Milano, la moglie Danila in lacrime: “Lascia un vuoto incolmabile nella mia vita e in quella di migliaia di pazienti”

Un male incurabile se l’è portato via proprio mentre stava cercando di combatterlo, a Milano, prima che riuscisse a spegnere sessantotto candeline sulla torta. Cagliari piange Giancarlo Musso, un fisiatra conosciutissimo non solo nel capoluogo sardo ma anche nel resto dell’Isola. L’uomo lascia moglie e un figlio. I primi lavori all’ospedale Brotzu, poi in un centro nella zona di La Vega. Col passare degli anni, l’apertura di uno studio a Terralba, nell’Oristanese.

E proprio a Oristano, nel poliambulatorio, Musso stava ancora lavorando ogni giorno. Tranne quando doveva partire per le cure, è sempre stato totalmente disponibile per i tanti pazienti che, negli anni, hanno scelto di farsi visitare e curare da lui. La salma rientrerà domani a Cagliari, il funerale avrà luogo domani, martedì 18 agosto, nel cimitero di San Michele. Distrutta dal dolore la moglie, Danila Meloni: “Eravamo sposati da ventidue anni ma stavamo insieme da trentasei. Lascia un vuoto incolmabile sia nella mia vita sia in quella dei tantissimi pazienti che ha avuto. Tutti lo ricordano davvero con un grandissimo affetto e stima”.


In questo articolo: