“Caccia ai killer dei cani” a Macomer: scatta la taglia di mille euro degli animalisti

L’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente ha istituito una ricompensa di mille euro a chi darà informazioni certe che possano portare alla individuazione, cattura e condanna dei responsabili degli avvelenamenti e delle impiccagioni dei cani

“Due paesi lontani tra loro, uno in Ciociaria, l’altro in Sardegna ma accomunati in questi giorni dalla presenza criminale di veri e propri killer dei cani”.  Si legge così in una nota degli ambientalisti Aidaa. “Nel primo paese Macomer in provincia di Nuoro in Sardegna, sono oramai decine i cani rinvenuti avvelenati ai quali ora si aggiungono cani ritrovati impiccati nelle campagne del paese. Ora interviene l’AIDAA Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente – AIDAA che ha istituito due ricompense di mille euro ciascuna che saranno pagate a chi darà informazioni certe che possano portare alla individuazione, cattura e condanna dei responsabili degli avvelenamenti e delle impiccagioni dei cani. “E’ buona cosa che le segnalazioni si facciano alle forze dell’ordine che stanno indagando su questi fatti- dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- ma se qualcuno ritiene di rivolgersi direttamente a noi può farlo telefonando al 3479269949 ogni giorno dalle 11 alle 13, ovviamente non accettiamo segnalazioni anonime e le stesse segnalazioni se ritenute attendibili saranno immediatamente girate alle forze dell’ordine”.

 

(immagine simbolo)


In questo articolo: