Bronzo in azzurro per Carlo Rossi, talento sardo del tennistavolo

Il podio a Strasburgo

Solo per un soffio non è approdato alla finalissima nel singolo maschile dell’EuroMinichamps 2013, ma per l’azzurro Carlo Rossi il bronzo continentale raccolto ieri mattina battendo il padrone di casa Thomas Lafont, rappresenta un traguardo davvero prestigioso. La società di via Crespellani esulta per il nuovo exploit del dodicenne quartese ottenuto nella palestra Malteries & Leclerc di Strasburgo nel corso di una manifestazione in cui hanno partecipato giovani pongisti provenienti da trentadue nazioni. A Cagliari si festeggia anche l’altro nazionale marcozziano Jhonny Oyebode che nel corso della lunga kermesse transalpina, sviluppatasi in quattro fasi, è riuscito comunque a piazzarsi tra i primi 25 specialisti europei.
I tecnici della nazionale azzurrina Sebastiano Petracca e Giuseppe Del Rosso si sono detti soddisfatti della prestazione collettiva, Carlo Rossi fa ben sperare per il futuro dei nostri portacolori. Già da oggi la comitiva farà ritorno a Terni dove proseguirà la preparazione che era cominciata una settimana fa, infarcita come sempre di abilità motorie e sportive.
 
 
La sudatissima marcia verso il podio da parte di Carlo era cominciata venerdì. L’azzurro della Marcozzi aveva ottenuto tranquille vittorie sul francese Roche (3-0) e sullo slovacco Pindura (3-0) ma tiratissima è stata quella sullo svedese Mattsson (11-9 al quinto). Nella fase due il talento sardo si impone sui francesi Morel e Voets ed il moldavo Turea. Poi supera il girone della fase 3 con due successi soffertissimi sul francese Chaerle e sul portoghese Santos. In entrambi i match punteggio finale di 3-0 ma con quasi tutti i set conquistati ai vantaggi.
L’accesso ai quarti di finale arriva sconfiggendo, nel tabellone ad eliminazione diretta, il francese Mattèo Orsini e, successivamente, il difensore israeliano Yaniv Karmazin in un incandescente incontro nel quale ha prevalso per 3-1 (tutti i set sono terminati col punteggio di 11-9).
Ancora una maiuscola prestazione ieri  mattina contro il n. 1, il russo Artem Tikhonov, sconfitto 11-9 al termine di 5 combattutissimi set (era sotto di 2), quindi nuova “battaglia” in semifinale dove, però, sempre per 3-2, ha dovuto capitolare contro il francese Lilian Bardet. Nella finale per il terzo Carlo ha reagito bene sconfiggendo il transalpino Thomas Lafont per 3-0.


In questo articolo: