Atti vandalici,Tocco (FI): “Risorse per ampliare il numero dei vigili”

Emergenza ordine pubblico

Auto e cassonetti nel mirino dei teppisti durante le ultime settimane, sassate contro le macchine parcheggiate, tentativo di scippi ai danni di anziani, escalation di rapine subite dai negozianti. Mamme con i bambini prese che finiscono sotto l’attenzione dei ladri. Cagliari si riscopre città pericolosa e insicura, con gli episodi di microcriminalità in netto rialzo negli ultimi giorni. La cosa che rende ancora più oscura l’emergenza? Il fatto che la metropoli sia diventata più a rischio nelle strade del centro. Una situazione che preoccupa. Da qui l’interrogazione urgente di Edoardo Tocco – consigliere regionale e comunale di Forza Italia – che non esita a mettere in dito nella piaga. <<Purtroppo – osserva l’esponente degli azzurri – il malessere sociale è sempre più galoppante con bande di teppisti che agiscono indisturbati nelle vie del centro cittadino. L’arredo urbano che ormai diventato quasi un oggetto da tiro al bersaglio da parte dei vandali. Cagliari non è più una città sicura>> A pagarne le conseguenze sono proprio le categorie più deboli ed esposte alle incursioni: <<L’amministrazione comunale sembra guardare con sufficienza gli scippi nei confronti degli anziani che si aggirano in via Roma e dintorni, persino i furti ai danni di mamme con i bambini a bordo di passeggini. Senza dimenticare le rapine subite dai negozianti>>. Ordine pubblico a forte rischio, dunque. <<Per questo – aggiunge Tocco – occorre ampliare l’organico delle forze di polizia locale con la previsione di nuovi concorsi per l’assunzione vigili municipali. La giunta si impegni anche a istituire una cooperativa di  vigilantes per presidiare i siti e le location più a rischio. E’ necessario un maggiore controllo delle strade di Cagliari>>. La parola sicurezza è un imperativo categorico. <<Non si può infatti permettere che la città sia lasciata in mano alle bande dei teppisti – conclude Tocco – L’organico della polizia locale appare inadeguato a fronteggiare queste nuove emergenze. Sin dalla prossima manovra di bilancio l’amministrazione comunale impegni maggiori risorse per tutelare i cittadini ed il popolo dei turisti che arrivano in città>>.


In questo articolo: