Assemini, svaligiato il furgone di un operaio: “I ladri sono entrati nel giardino, danni per 5mila euro”

Hanno spaccato un vetro e rubato manometri, smerigli e pure un pc portatile. L’sos disperato di Francesco Secci: “È successo in via La Nurra. Tutto materiale costoso che mi serve per lavorare, chiunque mi possa aiutare mi contatti”.

“Manometri digitali testo 550s, vacuometro digitale Testo 552, gruppo manometrico analogico, bilancia Wigam pratica 100, avvitatore Milwaukee, tassellatore Milwaukee, smeriglio Milwaukee, piegatubi Rothenberger, chiavi a bussola Usag, cercafughe elettronico Wigam Discovery UV e un pc portatile”. Ecco l’elenco completo degli oggetti rubati, nella notte, dal furgone dell’operaio frigorista Francesco Secci, 40 anni, di Assemini. Il furto è avvenuto in via La Nurra, i ladri sono entrati “nel mio giardino. Hanno raggiunto il furgone e, dopo aver rotto un vetro, hanno rubato tutto ciò che c’era dentro. Purtroppo non ho l’antifurto e non ci sono telecamere, ho già denunciato tutto ai carabinieri”, racconta Secci. I danni? Ingenti: “Solo tutto quel materiale vale circa cinquemila euro, oltre ai danni al furgone, un Ford Transit”. Non sono certo oggetti comuni, quelli rubati.
“Sono utilizzabili solo in alcuni settori, legati alle riparazioni. Per questo lancio un appello, chiunque li veda, magari venduti su internet o in qualche mercatino, mi contatti subito su Facebook o faccia una telefonata al 112”.


In questo articolo: