Arzachena, 686mila euro per i progetti Lavoras

Contratti fino a 8 mesi per i disoccupati di Arzachena

La Regione Sardegna ha assegnato 686 mila euro al Comune di Arzachena dalla ripartizione dei fondi del Programma LavorasL’Amministrazione comunale ha incaricato i dirigenti dei vari settori della stesura di progetti in base ai quali attivare almeno 3 cantieri occupazionali.

 «Questa è un’opportunità che ci permette di sopperire temporaneamente alla grande emergenza occupazionale locale e reinserire nel mondo del lavoro uomini e donne di professionalità ed età diverse ritrovatesi senza impiego, spesso tra i 40-50 anni di età. Allo stesso tempo permette ai più giovani di affacciarsi al mercato lavorativo – dice il vicensindaco Cristina Usai-. Il personale può essere assunto tramite le cooperative sociali di tipo B attive da almeno 2 anni che abbiano un fatturato medio nell’ultimo biennio di minimo 70 mila euro, così come stabilito dalle linee guida regionali.  I dirigenti sono al lavoro per creare dei progetti intersettoriali capaci di occupare lavoratori del territorio comunale. Tra gli ambiti di intervento considerati rientrano, ad esempio, la messa in sicurezza e il miglioramento del patrimonio pubblico, la salvaguardia dell’ambiente, la cura e sistemazione di monumenti. Saranno diverse le categorie e i profili richiesti nei progetti».

 «E’ importante che gli interessati siano regolarmente iscritti all’ufficio del lavoro, siano residenti ad Arzachena e, al momento dell’assunzione, non usufruiscano di sovvenzioni pubbliche, indennità di disoccupazione o mobilità. – spiega il vicesindaco Usai -. La graduatoria verrà stilata in base al periodo di disoccupazione, al reddito ISEE e al carico familiare».


In questo articolo: