Al via la 25esima edizione del seminario jazz coordinato da Paolo Fresu

A Nuoro

E’ un’edizione del Seminario Nuoro Jazz dal significato speciale quella che apre i battenti mercoledì 21 agosto: l’iniziativa didattica fondata nel 1989 da Paolo Fresu con la compianta Antonietta Chironi, spegne infatti le sue prime venticinque candeline. Un traguardo importante per i corsi estivi organizzati dall’Ente Musicale di Nuoro, oggi tra le realtà didattiche più accreditate nel panorama jazzistico nazionale, che girano la boa del quarto di secolo fra conferme e importanti novità: su tutte, il “cambio della guardia” tra il vecchio e il nuovo corpo docente annunciato per l’anno venturo, ma di cui già in questa edizione si avrà più di un’anticipazione.

Il calendario delle attività, che culmineranno nell’immancabile saggio-concerto finale in programma sabato 31, prevede come sempre undici giornate intense da dedicare allo studio e alla pratica del jazz, un impegno quotidiano di otto ore fra lezioni di strumento e teoriche, musica d’insieme e prove aperte di gruppo, sotto la guida dei docenti “storici” del seminario nuorese: Tino Tracanna (per la classe di sassofono), Roberto Cipelli (pianoforte), Marcella Carboni (arpa jazz), Attilio Zanchi (basso e contrabbasso), Ettore Fioravanti (batteria), Bruno Tommaso(armonia), Riccardo Parrucci (flauto e tecnica Alexander), Corrado Guarino (orchestra laboratorio), Giovanni Agostino Frassetto (flauto, armonina di base e tecnica dell’improvvisazione), Luca Bragalini (storia del jazz), Maria Pia De Vito e Elisabetta Antonini (canto jazz e laboratorio vocale), oltre allo stesso Paolo Fresu (tromba e flicorno) e a Bebo Ferra, già da questa edizione titolare della classe di chitarra.

Due diverse masterclass arricchiscono ancora una volta l’offerta didattica: quella dedicata alla musica tradizionale sarda, sabato 24, vedrà in cattedra la cantante Elena Ledda; sarà invece un’icona del jazz “di confine”, il batterista americano Jim Black, a condurre la masterclass internazionale in programma da mercoledì 28 a venerdì 29.

Insieme ai corsi, in programma alla Scuola Civica di musica “Antonietta Chironi“, ritornano gli altri appuntamenti abituali: il workshop di fotografia jazz curato da Pino Ninfa,il seminario di ballo flamenco coordinato da Elena Vicini e Ada Grifoni (info: 3397332703), gli incontri con Luca Bragalini alla scoperta del jazz.

E ritorna, naturalmente, la rassegna di concerti che ogni sera aggiunge una coda spettacolare alle giornate di studio. Diciassette appuntamenti con la musica dal vivo, in prevalenza a Nuoro ma con sortite anche in quattro centri della provincia – Bitti, Oliena, Orosei e Posada – più uno “sconfinamento” nel Sassarese, a Monte Pisanu, nei pressi di Bono.


In questo articolo: