“A Quartu il parcheggio al Poetto lo pago più dell’albergo, da noi in Emilia Romagna è diverso”

La rabbia di Vito Rosa e Ilaria Simonini, coppia di turisti di Reggio Emilia: “I parcheggi a pagamento ci sono anche da noi, ma da Rimini e Riccione il ticket è solo uno. Paghiamo più per parcheggiare che per stare una settimana in albergo, siamo anche andati a Santa Margherita di Pula”

La rabbia di Vito Rosa e Ilaria Simonini, coppia di turisti di Reggio Emilia: “I parcheggi a pagamento ci sono anche da noi, ma da Rimini e Riccione il ticket è solo uno. Pago più per parcheggiare che per stare una settimana in albergo, sono pure stato a Santa Margherita di Pula”

Da Reggio Emilia a Quartu Sant’Elena per una settimana di vacanza che, però, termina con la beffa. Vito Rosa e Ilaria Simonini, coppia di turisti e fidanzati, alloggiano in un albergo quartese e oggi, arrivati con l’auto sino al Poetto, hanno trovato l’amara sorpresa: parcheggi a pagamento. “È una truffa, spendo più di parcheggi che non di albergo, e poi lo stesso ticket non vale per tutte le zone e devo continuare a pagare”, lamenta il turista. “Rifare il ticket di continuo non ha davvero senso, l’anno scorso siamo venuti sempre qui e i parcheggi del mare erano gratuiti, siamo anche stati a Santa Margherita di Pula”, aggiunge la giovane vacanziera. “Non è giusto che tutti i parcheggi siano gratis, certo, ma neanche che in ogni zona si debba rifare il bigliettino”.

Com’è la situazione in Emilia Romagna? “Da noi ci sono i parcheggi a pagamento, come ovunque, ma da Rimini a Riccione vale lo stesso ticket. Questo metodo”, sottolineano entrambi, “non va assolutamente bene”.


In questo articolo: