Vandali scatenati sui bus Arst per Cagliari: “Dove è finito il rispetto?”

L’azienda regionale di trasporti pubblica delle foto choc. Sedili sradicati e infilati nelle cappelliere, altri distrutti e schienali fatti a pezzi: “Situazioni simili capitano ogni giorno”. GUARDATE le FOTO

Nei giorni scorsi una corsa della linea Maracalagonis – Sinnai – Settimo San Pietro – Cagliari non ha potuto viaggiare a causa di un mezzo in cui sono stati danneggiati sedili e vetri, compromettendo così la possibilità di studenti e pendolari di recarsi a scuola e a lavoro in totale sicurezza. “Come potete vedere dalle foto, si tratta purtroppo solamente di uno degli ultimi tra i numerosissimi casi di vandalismo sui nostri autobus”, così l’Arst, che ha pubblicato le fotografie sulla sua pagina ufficiale di Facebook. “Quasi ogni giorno i nostri mezzi vengono danneggiati a causa di deprecabili atti vandalici, provocando disagi e spese che gravano sulle spalle dell’intera comunità sarda: quando un autobus viene danneggiato non è infatti sempre possibile garantire immediatamente il servizio con un mezzo sostitutivo. A pagarne le conseguenze sono allora gli utenti e la collettività intera, che si ritrovano così a essere spesso privati di un servizio essenziale che Arst opera da anni con impegno e dedizione su tutto il territorio”.

“Come recita il nostro motto, siamo fieri di muovere la Sardegna; i cittadini onesti e rispettosi del bene comune meritano di poter viaggiare dignitosamente e in totale sicurezza. Per questo ci teniamo a ribadire la nostra condanna a tutti gli atti di vandalismo e il nostro invito a viaggiare con rispetto”.


In questo articolo: