Travolto dall’escavatore in campagna, Gonnosfanadiga piange Vincenzo Piras

L’uomo avrebbe compiuto 60 anni ad aprile, è stato tradito da un terreno in discesa. Il figlio ha subito dato l’allarme ma purtroppo i soccorsi si sono rivelati inutili

È stato tradito da un terreno un po’ impervio e in discesa Vincenzo Piras, il cinquantanovenne di Gonnosfanadiga morto dopo essere stato travolto da un escavatore che stava utilizzando nelle campagne del paese. Aveva appena raggiunto la zona di un suo terreno quando il mezzo si è ribaltato, non lasciandogli purtroppo scampo. Insieme a lui c’era il figlio, che ha subito dato l’allarme e chiamato i soccorsi. Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118, una pattuglia dei carabinieri di Gonnosfanadiga e anche i Vigili del Fuoco del distaccamento di Sanluri. I soccorritori, purtroppo, non hanno potuto fare altro che accertare il decesso dell’uomo. La salma è stata subito restituita alla famiglia.


In questo articolo: