Super Green pass in zona bianca per le feste di Natale: dal 6 dicembre al 15 gennaio no vax all’angolo

Via libera all’unanimità dal consiglio dei ministri: la stretta per ora è prevista fino a metà gennaio, poi si valuterà il da farsi. Con il tampone i no vax potranno solo accedere al posto di lavoro, mentre la validità del tampone resta a 48 ore per l’antigenico e a 72 per il molecolare. Obbligo vaccinale per insegnanti e poliziotti, e si accorcia a 9 mesi la durata del certificato verde

Via libera all’unanimità al super Green Pass che entrerà in vigore dal prossimo 6 dicembre e resterà attivo fino al 15 gennaio. Una stretta che coincide con le festività natalizie, dunque, per salvare l’economia legata alle festività e per dare un segnale ben preciso, un premio per i vaccinati che potranno accedere ovunque e provare a mettere all’angolo chi non si è immunizzato, con la speranza che serva anche da spinta in direzione vaccino, appunto. Dal 6 dicembre i non vaccinati, con il tampone, potranno andare solo al lavoro. Per tutto il resto, andare al bar o ristorante, a cinema e teatro, in palestra o piscina o in albergo bisognerà essere vaccinati o guariti dal Covid. Insegnanti e poliziotti saranno obbligati a vaccinarsi, mentre la durata del certificato verde cala da 12 a 9 mesi. Scattano i controlli anche a bordo dei mezzi pubblici dove, al contrario di quanto accaduto finora, sarà necessario avere il green pass, anche quello rilasciato dopo il tampone.


In questo articolo: