Su Planu, gli eterni bidoni della spazzatura: vero panorama del rione

Il paradosso a Su Planu: ai condomini è permesso costruirsi nella propria recinzione un vano per lasciare “eternamente” i bidoni in bella vista

di Sergio Atzeni

Su Planu: regno dei bidoni della spazzatura. Di norma per la raccolta differenziata è obbligo depositare i bidoni della spazzatura a una certa ora della sera per poi essere ritirati subito dopo il loro svuotamento la mattina. A Su Planu invece no, Perché ai condomini è permesso di costruirsi nella propria recinzione un vano per potervi lasciare eternamente i bidoni della spazzatura. Peccato che quello spazio sia davanti ai marciapiedi e venga usato come discarica personale non seguendo le regole comunali che prevedono il conferimento diverso per ogni giorno della settimana a partire dalle ore 21. Chiaramente anche gli orari non vengono rispettati e quei bidoni schierati sulla pubblica via e paralleli ai marciapiedi (anche se in terreno del condominio) vengono riempiti in ogni momento di ogni sorta di immondizia che spesso trasborda persino da quei contenitori. Sarebbe bastato che il Comune avesse imposto di chiudere quegli spazi con delle ante da aprire poi negli orari previsti per il deposito dei rifiuti. Esiste anche una sorta di discriminazione verso quei palazzi che non hanno quel vano di cui gli inquilini invece devono depositare i loro rifiuti solo alle ore stabilite dall’ordinanza.

Quindi Su Planu è ormai il regno dei bidoni della spazzatura che sono diventati il panorama dominante del quartiere. A questo si aggiunga che molti negozi e pubblici esercizi invece di tenere i bidoni all’interno dei locali e poi esporli e ritirarli nelle ore indicate dall’ordinanza comunale, li lasciano in bella evidenza all’esterno tutto il giorno aggravando una situazione già ai limiti della sopportazione estetica. Il Comune di Selargius potrebbe intervenire oltre che esercitando dei controlli energici sul conferimento, ma soprattutto obbligando con una ordinanza la chiusura con delle ante di quei vani e imponendo di tenerli aperti a partire dalle 21, in modo che gli operatori incaricati del ritiro possano accedervi facilmente.   


In questo articolo: