Assemini, debacle grillina: Mario Puddu voleva aumentare le tasse

Ma la manovra è stata dichiarata illegittima e il bilancio ad Assemini non è stato approvato. Questa volta il Movimento 5 Stelle voleva aumentare Imu e addizionale Irpef, in barba alle promesse

Questa volta ad Assemini è andata in scena la debacle grillina. Il trentativo di aumentare l’Imu e l’addizionale Irpef è naufragato in una tesissima seduta del consiglio comunale, terminata alle 22. Bilancio non approvato, proposta di manovra ritirata perchè si è scoperto che si sarebbe trattato di un atto illegittimo. Si voleva infatti far passare un aumento di circa 350 mila euro sull’IMU per le categorie D (immobili attività produttive capannoni zone industriali artigianali) e di 400mila euro dell’addizionale irpef comunale che prevedeva un innalzamento delle aliquote, anche per le categorie di reddito più basse. Insomma tutto al contrario delle promesse del Movimento 5 Stelle di ridurre le tasse. L’opposizione è andata sul piede di guerra, il revisore dei conti ha confermato che c’erano degli errori tecnici nella manovra. Dunque è saltata, tra le polemiche, anche l’approvazione. 


In questo articolo: