Stalking e porto abusivo di armi, un arresto a Guamaggiore

L’uomo da tre anni perseguitava una compaesana

Nella mattinata di ieri i Carabinieri di Sanluri hanno tratto in arresto un uomo per stalking e porto abusivo di armi.
Erano le 6 del mattino quando una donna, particolarmente agitata, ha contattato il 112 per chiedere aiuto, in quanto un uomo, che da tempo la perseguitava, stava cercando di entrare nella sua abitazione.
I Carabinieri hanno trovato Maurizio Congiu, 51enne del paese, nascosto nel cortile di casa. Alla vista dei militari Congiu ha tentato la fuga, ma è stato subito bloccato e disarmato di un machete di 40 cm che teneva in pugno. A seguito di perquisizione è stato trovato in possesso anche di un coltello con lama di 14 cm. Solo a quel punto la donna, 33enne casalinga, nubile, è potuta uscire di casa, così come i suoi familiari, da lungo tempo, quasi 3 anni, ostaggio delle ossessioni dell’uomo nei suoi confronti, fatte di appostamenti, telefonate con proposte a sfondo sessuale, minacce e insulti.  
Nella mattinata odierna sarà presentato davanti al Giudice del Tribunale di Cagliari, per la convalida dell’arresto.


In questo articolo: